lunedì 30 gennaio 2012

Cresciole di polenta dolci e salate

Quando ero piccola mia nonna faceva molto spesso la polenta perchè comunque era considerato un piatto povero e in campagna si mangiava molto e riempiva la pancia. A me non è mai piaciuta tantissimo soprattutto perchè veniva condita con il sugo di baccalà. Allora mia nonna mi diceva sempre vedrai che io te la farò mangiare la polenta e ti piacerà anche tanto. Un giorno mi presenta queste cresciole che si possono mangiare sia con gli affettati in versione salata e sia come dolce cospargendola di zucchero semolato.
Iniziai a mangiare ed erano veramente buone. Da quello che so io è un piatto tipico marchigiano. Da quel giorno ho aprrezzato la polenta in quella maniera, e piano piano anche nel modo tradizionale ma con la salsiccia. La ricetta è veramente di una semplicità assoluta, ma il sapore è divino.

Questo è il mio CONFORT FOOD perchè ora che mia nonna non c'è più ormai da tre anni, questo piatto piatto me la ricorda veramente tanto e mi ritornano in mente tutti i momenti belli che passavo con lei. 





Ingredienti:
una confezione di polenta per polenta istantanea MOLINO CHIAVAZZA
sale 
farina antigrumi 00 MOLINO CHIAVAZZA
affettati vari
zucchero semolato
olio per friggere DANTE 

Prima di tutto faccio la polenta, metto a bollire due lt di acqua e appena bolle butto la farina a pioggia mescolando con una frusta, aggiusto di sale e in 5 minuti la polenta è pronta. Noi di solito metà la mangiamo a pranzo come primo condita con il vostro sughetto preferito, mentre l'altra metà la sera per cena facciamo le cresciole.
Per le cresciole prendo la polenta avanzata (non condita) e la metto su una pianatoia, aggiusto di sale e aggiungo la farina e amalgamo bene. La quantità è relativa io ne ho aggiunta sui 500 gr ma non so quanta polenta era. L'impasto non deve essere appiccicoso. Come la sfoglia per le lasagne. 
Poi stendete un pezzetto di pasta e ci fate tipo una piadina sottile.
Dalla foto non si capisce molto. 


Poi friggete in olio ben caldo fino a che non diventono croccanti


Scolate su foglio di carta assorbente e poi mettete i salumi in versione salata e lo zucchero semolato in versione dolce. Buonissime






CON QUESTA RICETTINA PARTECIPO AL CONTEST MOLINO CHIAVAZZA

11 commenti:

  1. che meraviglia... da polentona posso solo che adorare questo piatto

    RispondiElimina
  2. molto invitanti queste cresciole! A me facevano mangiare la polenta con burro fuso e zucchero, ancora oggi ogni tanto lo mangio.
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  3. grazie per le info sul bimby e grazie per essere passata da me! a me piace passare da tutte voi e non mi faccio minimente problemi se non riuscite a passare da me! buonisssssima e sfizziosissssima questa ricettina delle cresciole !! mmmche buone :) la nonna e sempre la nonna "

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo le cresciole ma mi sembrano molto invitanti! La versione dolce la preferisco... deve essere una bontà!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. ciao ho trovato la tua ricetta nel contest comfort food!! complimenti mi fa venire l'acquolina in bocca e non vedo l ora di provarle! da oggi seguo con piacere il tuo blog!
    a presto ed in bocca al lupo per il concorso!

    RispondiElimina
  6. Non avevo mai sentito parlare delle cresciole prima di ora ma mi hai fatto venire un languorino....! Devono essere fantastiche le proverò a fare sicuramente!
    baci

    RispondiElimina
  7. Sicuramente un piatto fantastico!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. Non le conoscevo queste cresciole ma devono essere dleiziose! Mi è già venuta l'acquolina in bocca solo a sentirne parlare!

    RispondiElimina
  9. Si mangia con gli occhi!! Proverò a farla, Grazie

    RispondiElimina
  10. ciao laura
    ti ho trovato per caso e il tuo blog mi ha subito colpito, ho già scoperta qualche ricettina che proverò sicuramente:-)
    se ti va vieni a trovarmi sul mio blog kreattiva.blogspot.com ciao rosa.kreattiva

    RispondiElimina

Ciao se sei passato di qui lascia un commento a te non costa nulla, ma a me fa molto piacere, grazie :)

Ti potrebbero anche interessare...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...